Festival dell’Innovazione e della Scienza

Sabato 20 ottobre alcuni ragazzi del triennio ITI e Liceo hanno presentato al Festival dell’Innovazione e della Scienza di Settimo Torinese il progetto denominato Barbot, sviluppato all’interno del programma “Liberi di scegliere”.

Il Barbot è un sistema automatizzato, progettato e realizzato dai ragazzi dell’Istituto Interazionale Edoardo Agnelli, per l’erogazione di bevande. La macchina è controllata in remoto mediante un’applicazione per smartphone, finalizzata a gestire le prenotazioni delle bevande vendute nel distributore automatico. L’applicazione consente non solo di conoscere se un prodotto è ancora disponibile ma soprattutto di informare i ragazzi sul valore nutrizionale degli alimenti, sull’impatto ambientale derivante dalla loro produzione, nonché sui rischi legati ad un consumo eccessivo di alcuni prodotti.

Il prototipo di distributore ha riscosso grande successo tra i partecipanti e la giuria ha assegnato ai nostri ragazzi il secondo premio, che consiste in un assegno di 700 €!

L’Associazione Subalpina Mathesis raccoglie le eccellenze matematiche di ogni scuola organizzando una tre giorni di stage a Bardonecchia. Il lavoro è intenso, ma i ragazzi non si sottraggono e affrontano in gruppi omogenei per classe argomenti solitamente non trattati a scuola sulle dispense predisposte dagli insegnanti. Si fanno calcoli, si legge, si guardano dei video, si costruiscono dei modelli, si misura, …

Ad arricchire questi tre giorni, un docente del Dipartimento di Matematica dell’Università di Torino tiene una conferenza.

Parallelamente a tutto questo è prevista una gara di problemi proposta da ragazzi universitari.

Mathstage

Festa della Matematica

Per il nono anno di seguito l’Agnelli partecipa alla Festa della Matematica, evento organizzato dall’Associazione Subalpina Mathesis nei primi giorni di marzo.

L’evento si struttura in diversi momenti di carattere divulgativo o di carattere competitivo. La parte divulgativa è legata alle conferenze, che di solito sono tenute da persone di spessore scientifico riconosciuto almeno entro i confini nazionali, e dal “Mercatino delle idee”, una sorta di fiera della scienza a cui le scuole aderiscono realizzando ed esponendo attività ed esperimenti scientifici.

Quest’anno il tema scelto dall’Agnelli erano gli specchi, le simmetrie e le tassellazioni.

La parte competitiva è costituita dalla gara ufficiale tra le scuole e dalla gara del pubblico. Nella gara ufficiale ogni scuola porta un team composta da 7 elementi. Nella gara del pubblico chiunque può partecipare.

Ogni anno l’UMI (Unione Matematica Italiana) organizza le Olimpiadi di Matematica, una competizione matematica a livello nazionale che si suddivide nella gara di Istituto (Giochi di Archimede) a novembre, nella gara Provinciale a febbraio e nella Finale di Cesenatico a maggio. Le tre fasi della competizione comportano la risoluzione da parte dei singoli allievi di problemi di difficoltà diversa a seconda della classe frequentata e della fase delle Olimpiadi. La nostra scuola ha aderito a questa iniziativa e, un gruppo consistente di studenti, dalla prima alla quinta ITI e Liceo, ha scelto liberamente di partecipare ai Giochi di Archimede a novembre 2017. Di questi allievi, i primi quattro classificati, due del biennio e due del triennio, hanno partecipato a febbraio 2018 alla gara Provinciale presso il Politecnico di Torino. Inoltre ai primi di febbraio 2018 si è svolta, all’interno delle selezioni delle Olimpiadi della Matematica, una gara dedicata agli studenti delle classi prime, al fine di dare loro una ulteriore possibilità di qualificarsi per la gara Provinciale. A gennaio 2018 è stata anche organizzata, sempre dall’UMI, una gara femminile a squadre a cui la nostra scuola ha aderito, partecipando con una squadra di sette ragazze, che si è classificata decima su quaranta squadre partecipanti.

Olimpiadi di Matematica – Giochi di Archimede

Olimpiadi di Matematica – Giochi del Mediterraneo

I Giochi Matematici del Mediterraneo sono una competizione matematica organizzata dell’Accademia Italiana per la promozione delle Matematica, con sede Misilmeri, vicino a Palermo. La gara consiste nella risoluzione di prove costituite da problemi logico-matematici, di difficoltà proporzionata alle categorie di studenti, che corrispondono alle classi di appartenenza (dalla terza della scuola Primaria alla 2^ Secondaria di Secondo Grado). La gara si sviluppa in quattro momenti. La nostra scuola ha aderito a questa iniziativa: alla prima fase ha partecipato liberamente un gruppo di allievi del biennio dell’ITI e del Liceo. In funzione dei risultati ottenuti, un gruppo più ristretto ha avuto accesso alla seconda fase, denominata anche Finale d’Istituto. Queste due prime fasi si sono svolte presso la nostra scuola. I primi classificati delle classi prima e seconda, a loro volta, hanno gareggiato nella Finale di Area Regionale dove, anche quest’anno, una nostra allieva di seconda liceo si è classificata prima nella sua categoria e ha avuto accesso alla Finale Nazionale di Palermo, a cui ha partecipato ad aprile.

GARA A SQUADRE KANGOUROU

Per la prima volta in Piemonte l’Associazione Culturale Kangourou Italia ha promosso una selezione locale in Piemonte per le gare a squadre della Coppa Ecolier e della Coppa Kangourou.

Il nostro Istituto, in collaborazione con l’Associazione Kangourou, con il Dipartimento di Matematica del Politecnico di Torino e con quello dell’Università degli Studi di Milano, ha organizzato nei propri locali le due selezioni a gennaio.

Nella Coppa Ecolier si sono affrontate dodici squadre di scuole elementari e la prima classificata si è qualificata per la semifinale nazionale di Cervia;

nella Coppa Kangourou si sono affrontate ventidue squadre  di scuole medie e le prime due classificate si sono qualificate per la semifinale nazionale di Cervia.

Kangourou della matematica

Matikè

Il Dipartimento di Matematica dell’Università di Genova in collaborazione con il CNR ha proposto per il primo anno un progetto per giovani divulgatori scientifici. Solo poche scuole hanno aderito al progetto tra cui l’Agnelli.

Nella prima fase del progetto i ragazzi coinvolti hanno soggiornato a Genova, dormendo davanti alla vasca degli squali (!!!) dell’acquario, e hanno assistito ad alcune lezioni volte a spiegare il ruolo di “animatore scientifico”.

Nella seconda fase i ragazzi hanno progettato due stand e le relative attività che poi sono state presentate il 10 maggio, nel cortile dell’Agnelli.

I ragazzi delle sei scuole coinvolte hanno esposto le loro attività come dei veri animatori scientifici ad un centinaio di persone.

Anche quest’anno scolastico il liceo scientifico Agnelli ha partecipato alle “Olimpiadi di Fisica”.

Si tratta di una competizione a livello nazionale, organizzata dall’Associazione per l’insegnamento della Fisica, per incarico del MIUR. La gara prevede tre fasi: una gara di istituto di primo livello, una gara interprovinciale di secondo livello, cui accedono i cinque migliori classificati, ed una nazionale.

Alla gara di primo livello, che si tiene a dicembre, l’Agnelli partecipa con le classi quarte e quinte liceo scientifico, più qualche studente, particolarmente motivato, di classe terza. Nella gara di istituto del dicembre 2018 si sono classificati nelle prime cinque posizioni: Federico Lerda (5 liceo A) con 138 punti; Davide Macario (5 liceo A) con 124 punti; Emanuele Dal Fuoco (5 liceo A) con 110 punti; Ferrero Matteo (5 liceo A) e Lorenzo Licari (5 liceo B) con 103 punti.

A tutti loro i nostri complimenti per i brillanti risultati!

Olimpiadi di Fisica

Olimpiadi di Scienze Naturali

Alcuni nostri ragazzi di quarta e quinta liceo hanno partecipato all’annuale competizione delle Olimpiadi delle Scienze Naturali, organizzate dalla casa editrice Zanichelli. I ragazzi hanno gareggiato con molti studenti provenienti da tutto il Piemonte su argomenti che spaziavano dalla Scienza della Terra alla Biologia. A fine competizione hanno ottenuto un ottimo punteggio e anche i complimenti della commissione esaminatrice.

L’Hippo competition è una gara internazionale di inglese divisa in 5 livelli. Per ogni
livello ci sono tre selezioni: la prima è a livello regionale e consiste in Reading e
Listening; la seconda è a livello nazionale e consiste in Reading e Writing; la terza è
a livello internazionale e testa tutte le 4 abilità. Inoltre questa gara, sponsorizzata
anche dalla Pearson, premia con un certificato riconosciuto internazionalmente chi
giunge in finale e ne supera l’esame.
La nostra scuola ha partecipato alle selezioni e 7 studenti dalla prima alla quarta superiore si sono qualificati per partecipare alla semifinale, svoltasi al Campus Einaudi a Torino (6 per la Hippo 3 e 1 per la Hippo 4). La finale prevede la permanenza al Lido di Jesolo per due giorni: il primo giorno i finalisti fanno dei giochi e delle attività in spiaggia per fare conoscenza e gruppo in inglese. Il secondo giorno è dedicato interamente all’esame che include Speaking, Writing, Reading e Listening. La sera stessa c’è la premiazione in teatro.
Quest’anno l’istituto Agnelli non ha avuto finalisti, ma l’emozione per la partecipazione alla semifinale è stata comunque grandissima Complimenti ai ragazzi che hanno rappresentato la nostra scuola al Campus Einaudi!

Hippo Competition